locandina_comune-amenoIn occasione della Giornata Internazionale della Donna:
Sabato 11 Marzo 2017 – ore 21,15 
Museo Tornielli – Ameno
– Ingresso gratuito –

L’Amministrazione Comunale di Ameno e Amenoblues Festival organizzano uno spettacolo teatrale in occasione della Giornata Internazionale della Donna, dal titolo “Un pensiero senza peso”.

In scena Cinzia Cirillo attrice e autrice del testo, Giorgio Fassi (musicista e autore delle musiche di chitarra acustica), Valentina Bionda (musicista, al violoncello), e Ugo Spanò (comparsa).
Lo spettacolo è andato in scena recentemente a Verbania in occasione della giornata internazionale sulla violenza contro le donne, riscuotendo un forte consenso da parte del pubblico.

In un crescendo di emozioni si modella come in una morbida argilla la fatica di sentirsi donna nell’autonomia delle proprie scelte della protagonista – voce narrante e interprete di tante creature come lei, pronte a lasciare che siano mani altre a dare forma ai loro pensieri e ai loro corpi.
Non è il pensiero libero, ma quello leggero, senza peso, che oscilla nella difficoltà di capire il proprio sé, di spiegarsi i motivi di alcune scelte-non scelte, di non trovare parole e scivolare nel silenzio: un desiderio assillante sta dentro il sogno di un amore, per sentirsi confermata nella propria identità. Ma di quale amore ha bisogno il pensiero senza peso?
E’ questa una storia che – ispirata da una vicenda vera – tenta di dare respiro all’anima prigioniera di una donna che, in parte consapevolmente, in parte no, si lascia catturare dentro la grande ragnatela di un desiderio che prima imprigiona e poi inevitabilmente la divora. Ma quante creature così esistono?
Nessuno di noi è al sicuro…..

Cinzia Cirillo, interprete sensibile alle nuove drammaturgie, votata alle scritture più visionarie, feroci, poetiche, da alcuni anni disegna un percorso indipendente nel panorama del teatro locale che potrebbe ben figurare in ribalte nazionali.
Laureata DAMS indirizzo teatro, si forma giovanissima nel Teatro Senza Sfondo, partecipa a diversi allestimenti e segue il lavoro di Carlo Formigoni, Odin Teatret, Living Theatre con Giudit Malina, Scott Kelman, Arianna Scommegna, Marco Baliani, Lucilla Giagnoni. Ha ricevuto premi come miglior attrice non protagonista e migliore promessa teatrale. Percorrendo, in parallelo alla sua storia attorale, lo sviluppo delle rassegne teatrali “Lampi sul loggione” e “Il paese dei narratori” del Comune di Verbania. Con “Frammenti di tempo”, spettacolo sui campi di concentramento, replicato numerose volte ha iniziato un percorso artistico e personale sulla ricerca contemporanea, ha scritto e pubblicato un’accurata ricerca sullo
storico Teatro Sociale di Intra diventata anche un appuntamento teatrale a fianco di Bruno Gambarotta.

Giorgio Fassi, chitarrista/cantante con esperienza ormai trentennale, ha collaborato con importanti artisti della scena blues italiana, quali Giancarlo Schinina (Level Blues Band), Joe Valeriano, Paolo Bonfanti, Arthur Miles, Ronnie Jones, Vic Vergeat etc. Ha partecipato in Rai nella trasmissione di Paolo Limiti “E…state con noi”, accompagnando i Los Chitarrones, partecipa con il suo gruppo Stormy Blues Band, rassegne musicali blues (AmenoBlues, Premeno Blues oltre ad altri festival in Svizzera Italiana e Tedesca, oltre che in Germania). Da oltre 5 anni collabora anche con il cantautore Verbanese Ettore Puglisi, alla realizzazione e interpretazione di spettacoli di “teatro civile”.

Valentina Bionda, nata a Domodossola nel 2000, ha cominciato lo studio del violoncello nel 2008 sotto la guida del Maestro Andrea Pecelli. Dal 2010 fa parte dell’ Orchestra da Camera Giovanile di Domodossola, di cui è attualmente primo violoncello e con la quale ha tenuto concerti con il Maestro Bruno Canino nel 2012 e nel 2013. Nel 2011 ha suonato con l’Orchestra Sinfonica Giovanile del VCO, sotto la direzione del Maestro Daniele Giorgi e dal 2012 collabora attivamente con la Cappella Musicale del Sacro Monte Calvario di Domodossola. Nel 2013 ha vinto il primo premio assoluto e il premio come migliore interpretazione al Concorso Nazionale di Valstrona e nel 2014 ha partecipato al Premio Crescendo di Firenze, nella sezione di musica da camera, vincendo il primo premio. Nel maggio 2016, grazie ad un progetto del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, che attualmente frequenta sotto la guida del Maestro Christian Bellisario, si è esibita in formazione da camera con il flautista Giampaolo Pretto e, sempre nello stesso mese, si è qualificata per la finale di categoria del Premio del conservatorio.