GianniCazzolaQuintet

Gianni Cazzola Quintet – a tribute to Billie Holiday
ACQUISTA IL BIGLIETTO ON-LINE

A Tribute to Billie Holiday è un viaggio nella vita e nelle canzoni di una delle più grandi interpreti di jazz di tutti i tempi; ruota intorno al repertorio che la stessa Holiday ha reso immortale con la propria interpretazione.
L’attuale progetto riprende l’originale, Billie, nato nel 2013, trasformato e arricchito grazie all’incontro di Sonia Spinello e Lorenzo Cominoli con il batterista Gianni Cazzola, avvenuto negli ultimi mesi del 2014. Il progetto ha raccolto il consenso artistico del musicista, il quale, entusiasta e propositivo, lo ha da subito appoggiato proponendo la sua collaborazione.
Si forma così un quintetto che nel centenario dalla nascita di Billie Holiday offre il suo omaggio e ricorda la grande cantante, avvalendosi della partecipazione dell’unico batterista in Italia ad aver suonato dal vivo proprio con la Holiday alla fine degli anni 50’, e considerato da oltre mezzo secolo uno dei più grandi batteristi italiani, capace di mantenere lo swing originale nel pieno spirito del jazz dell’epoca.
La musica è correlata dalla lettura di alcuni passi della sua biografia, letti e recitati dalla cantante Sonia Spinello. È Billie stessa a parlare e a raccontare di una vita tormentata fatta di incontri troppo spesso sfortunati, di abusi, di ingiustizie, ma anche di tanta splendida musica. Una musica che è medicina dell’anima.
I brani, che si inseriscono nel racconto come ritratti in bianco e nero della protagonista, sono cantati da Sonia Spinello e accompagnati dalla chitarra di Lorenzo Cominoli, dalla tromba di Fabio Buonarota, dal contabbasso di Alex Orciari e dalla batteria di Gianni Cazzola.

 

Sonia Spinello – voce

Nel 2001 studia presso il Centro Jazz di Torino. Ha partecipato a seminari sulla voce parlata e cantata e ha conseguito attestati di qualifica Corso Estill Voicecraft 1°, 2° e 3° livello tenuto da Elisa Turlà, seminario su “I colori della voce e del canto, meccanismi dei registri vocali” tenuto
dal Prof. Franco Fussi.
Nel corso della sua carriera ha lavorato come corista e solista in diverse situazioni musicali passando dalla black music, al pop, per approdare al mondo del jazz. È la voce del quartetto jazz “Jazz’n’Time” fondato insieme a Riccardo Del Togno e Chuck Rolando e del trio acustico “Good Vibes”. Dal 2011 forma un “Acustic Duo Jazz” con il chitarrista Lorenzo Cominoli.
Si è dedicata in qualità di autrice e coordinatrice, alla realizzazione dei musical “Per favore non mordetemi sul collo” e “Chicago” messi in scena dalla scuola di danza novarese diretta da Alida Pellegrini (S.D.N.). Ha collaborato con la scrittrice Viola Nevers per la quale ha composto quattro brani (musica e testi) pubblicati all’interno del libro “Andante con moto” (Prospettiva editrice 2009). Ha fondato “Voiceland”, un Coro di trenta elementi che esegue brani del Repertorio Gospel e Funky, con arrangiamenti originali che sfruttano a pieno le voci dei solisti e dei coristi.
Nel 2013 nasce “Billie“ un spettacolo recitato e cantato sulla storia di Billie Holiday. Dal piacevole incontro con il batterista Gianni Cazzola, avvenuto negli ultimi mesi del 2014, il progetto Billie si è arricchito di nuove sfumature, raccogliendo il consenso artistico del batterista dal quale è nato Gianni Cazzola Quintet – A Tribute to Billie Holiday, un progetto per ricordare la grande cantante, avvalendosi della partecipazione dell’unico batterista italiano ad aver suonato con lei.
Nel 2014 nasce “A-CAPPELLA” un progetto con 8 elementi con la voce come protagonista, un repertorio che sfrutta diversi generi, dal pop al soul passando attraverso il jazz, con arrangiamenti originali. Da maggio del 2014 è impegnata nella creazione di un disco di inediti.
Attualmente, insieme a Lorenzo Cominoli ricopre il ruolo di direttrice e coordinatrice di “Four Music School” la scuola di musica del Tetro Rosmini a Borgomanero e del “Jazz Club Borgomanero” sempre con sede al Teatro Rosmini.

 

Lorenzo Cominoli – chitarra

Allievo del chitarrista jazz americano Garrison Fewell (Berklee College of Music di Boston) e di Sandro Gibellini (uno dei più apprezzati chitarristi jazz italiani), consegue la Laurea in Chitarra Jazz con il massimo dei voti studiando presso il Conservatorio Frescobaldi di Ferrara e il Conservatorio Vivaldi di Alessandria, dove segue, inoltre, il percorso di studi di chitarra classica fino al V anno. Si specializza ulteriormente seguendo numerosi Workshop in tutta Italia. Ancor prima è allievo di Fabrizio Spadea, insegnante di fondamentale importanza per il suo avvicinamento al jazz e per la sua solida preparazione professionale. Dagli anni 90 si esibisce in numerose formazioni dal duo al trio fino alla Big Band avendo modo di lavorare con numerosi e apprezzati musicisti del panorama jazzistico italiano.
Nel 2009 Splasc(h) Records pubblica “Ulisse” il suo primo disco interamente di brani originali e con una formazione a suo nome che riceve numerose recensioni e apprezzamenti dalla stampa specializzata.
Si dedica all’insegnamento con grande passione da oltre quindici anni. Attualmente è docente di chitarra moderna, chitarra jazz e musica d’insieme jazz presso la scuola di musica “Four Music School” che ha sede presso il Teatro Rosmini di Borgomanero (NO) e della quale è anche Direttore didattico insieme a Sonia Spinello. Sempre insieme a Sonia Spinello è anche fondatore e direttore del “Jazz Club Borgomanero” con il quale ha modo di organizzare presso il Teatro Rosmini una rassegna di concerti con artisti di caratura internazionale oltre che mostre, conferenze, presentazioni di libri e Workshop didattici legati al mondo del jazz.

Fabio Buonarota – tromba

Ottiene il diploma in tromba nel 1997 presso il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara sotto la guida di C. Colliard e frequenta l’Accademia Internazionale di perfezionamento “L. Perosi” di Biella con G. Touvron. Partecipa inoltre a corsi di musica pop, latino-americana, jazz (improvvisazione) sotto la guida di D. Morselli, D. Ghidoni, E. Soana, M. Bozza, M. Tamburini. A questo sono da includere dieci anni di studio di pianoforte classico e moderno presso istituti privati.
Collabora con molti musicisti e con formazioni varie jazz, funk, pop, latina con saltuarie partecipazioni a programmi televisivi (London Live 2.0, Volare, Play it, Rock TV live, Ciro, Saturday Night Live) e come ospite per registrazioni in studio di musica pop, latin, jazz. Da diversi anni svolge anche l’attività di insegnante di tromba, piano e tastiere, propedeutica musicale, musica d’insieme, teoria e solfeggio presso Istituti statali e privati.

 

Marco Micheli – contrabbasso

Nato nel 1964, si diploma in contrabbasso al conservatorio di Lucca, sotto la guida del maestro Sergio Grazzini. Nel 1982, come bassista elettrico, fa parte del gruppo di Ginger Baker, partecipando ad una tournè europea.
In seguito, porta avanti diverse collaborazioni sia con l’orchestra della Rai di Milano ( Partecipando a molte Produzioni Televisive) sia con vari musicisti stranieri, come Lee Konitz, Kenny Wheeler, Chet Baker, Mitchel Forman, Tony Scott, Phil Woods, Bill Elgart, Erik Truffaz, Steve Turre, Marilyn Mazur, Miroslav Vitous, Norma Wistone, Serge Lazarevitch, Bobo Stenson, Steve Grossman, Dick de Graaf,George Garzone, Daniel Humair, Ted Curson, Gerry Bergonzi, Charles Tolliver, Chucho Valdez, David Liebman, Jimmy Owens, Franco Ambrosetti, John Taylor, John surman, Cedar Walton, Mark Levine, Lew Tabackin, Julian Arguelles, Martin France…
Lavora poi con diversi gruppi e musicisti Italiani: “Area” (con P. Fariselli e G. Capiozzo), Furio di Castri (duo di bassi), Gil Cuppini (varie formazioni), Glauco Masetti e Sergio Fanni, Giampiero Prina, Tullio de Piscopo, Enrico Rava (quartetto con M. Beggio / R. Gatto, R. Bianchi), Antonio Farao’, Gianluigi Trovesi (8th), Gianluca Petrella, Gabriele Mirabassi, Enrico Pieranunzi, Pietro Tonolo, Luca Flores, Emanuele Cisi (4th con F. Sotgiu, P. Birro), Paolo Birro (trio con F. Sotgiu / A. Kramer), Francesco Sotgiu (trio con Paolo Birro), Christian Meyer, Tino Tracanna (4Th con M. Colombo e F. Petreni), Flavio Boltro, Barbara Casini, Paolo Silvestri, Riccardo Luppi, Nicola Stilo, Marco Tamburini, Piero Odorici, Roberto Rossi, Naco, David Boato, Dado Moroni, Andrea Pozza, Gianni Basso, Robert Bonisolo, Bruno Cesselli, Maurizio Caldura, Franco D’andrea, Luigi Bonafede, Roberto Cecchetto, Paolo Pellegatti, Alan Farrington (4Th con R. Soggetti, R. Biancoli), Mauro Negri (4Th con B. Ferra e S. Bagnoli), Paolo Fresu, Maurizio Giammarco (Trio con M. Roche), Andrea Dulbecco (Trio con S. Bagnoli), Gianni Cazzola, Claudio Fasoli, Sandro Gibellini, Mario Rusca, Riccardo Zegna, Giulio Visibelli.

 

Gianni Cazzola – batteria

Considerato da oltre quarant’anni uno dei più dotati batteristi italiani, è l’unico in Italia ad aver suonato con Billie Holiday. Debutta nel ’57 con il gruppo di Franco Cerri.
Nel ’58 entra nel gruppo di Basso – Valdambrini, in seguito come freelance accompagna Johnny Griffin, Charlie Mariano, Art Farmer, Don Byas, Joe Venuti, Pepper Adams, Ira Sullivan, Kay Winding, Lee Konitz, Gerry Mulligan, Bob Berg, Curtis Fuller, Joe Farrel, Tommy Flanagan, Jimmy Woode, Phil Woods, Ray Brown, Clark Terry, David Liebman, Steve Grossman, Steve Lacy, Billie Holiday, Sheila Jordan, Hellen Merrill, Nancy King, Carl Fontana, Harry Sweet Edison, Clark Terry, Benny Golson, Clifford Jordan, Eddie L. J. Davis, Horace Parlan, Massimo Urbani, Larry Nocella, Sarah Vaughan, Eddie Gomez, Tom Kirkpatrick, Gene Bertoncini, Barney Kessel, Jerry Bergonzi, Buddy Collette, Tom Harrell, Al Cohn, Giorgio Gaslini, Gianluigi Trovesi, Dado Moroni, Franco Ambrosetti, Paolo Fresu, Enrico Intra, Luigi Bonafede, Salvatore Bonafede, Tiziana Ghiglioni, Massimo Faraò, Antonio Faraò, Carlo Atti, Mario Rusca, Franco D’Andrea, Rosario Bonaccorso, Paolo Birro, Roberto Rossi, Attilio Zanchi, ecc…
Ha partecipato a numerosissimi festival e concerti, suonando fra l’altro in Cecoslovacchia, New York, San Francisco, Colonia, India, Polonia, Francia, Svizzera, Canada, Austria, Jugoslavia e al Festival di Nizza con “Italian All Stars”, Africa, Camerun.