blue-sistersLayla Zoe è pronta ad esplodere. Come le sue prime influenze – da Bob Dylan a Muddy Waters – la leader della band è una scrittrice senza paura: si è guadagnata nel 2006 la vittoria nella competizione di scrittura Blues Compo, oltre al favore della critica per i suoi album, tra cui The Lily del 2013.

Ina Forsman ha colpito nel segno all’età di 17 anni con l’interpretazione “All I Could Do Was Cry” di Etta James in un talent show. Da allora ha ottenuto un riconoscimento internazionale, comparendo insieme a pesi massimi del blues come Helge Tallqvist e Guy Verlinde, girando l’Europa e dimostrando le proprie doti di songwriter con i suoi testi auto-Emilia-Siscoprodotti e ferocemente personali.

Emilia Sisco farà parte del trio al posto di  Tasha Taylor. Normalmente suona con Helge Tallqvist e la sua band – un gruppo Blues/R&B/Soul di Helsinki. La voce di Emilia è incredibilmente forte, ha in sé un grande coraggio privo di pregiudizi e come il suo stile particolare porta freschezza alle canzoni. Gli altri membri della band sono noti professionisti nel genere blues/roots, il risultato è un’armoniosa combinazione di grande esperienza e giovane apertura mentale. La musica groovy/roots e la musica da ballo sono il top.

> ACQUISTA IL BIGLIETTO ON-LINE